Citta di confine italiano: San Remo o Vintimiglia, seguito di Dolceaqua

Partenza presto alla mattina, autostrada fino a San Remo (1 ora).
Dall’uscita autostradale, scesa verso la città di San Remo attraversando le serre che fanno la riputazione della Riviera dei fiori.

Nel ‘ 800, San Remo ha ospitato principi russi e baroni inglesi che hanno lasciato le impronte dei loro soggiorni d’inverno, alberghi di lusso, ville, casino.

Ma è anche famosa per il suo festival di canzone che si svolge al teatro Ariston.

Negozi e mercato animato il martedì e sabato.

La città vecchia ha il suo incanto e si sale alla Pigna, incoronata dalla chiesa Nostra Signora della Costa.

Pranzo a scelta sul posto , per strada andando verso Bordighera o nel val Nervia (cucina casalinga)

Pomeriggio dedicato alla visita di Dolceacqua, borgo medievale con gli imponenti ruderi del castello Doria.
Si riprende la direzione di Ventimiglia (uno dei più grandi mercati d’Italia, il venerdì)
Possibilità di fare la strada costiera fino a Mentone